Una voce dal Livenza 2019

Anni precedenti

Cerca

 

 

Articoli

SABATO 19 OTTOBRE 2019, ore 20.45
Ex chiesa convento di San Francesco - Pordenone
 
INGRESSO LIBERO
 
 

 "PHANTASIESTÜCKE" 

 
 
 
LUCA SIMONCINI, violoncello
DAVIDE FURLANETTO, pianoforte
 
  

 

 

PROGRAMMA

 

Robert Schumann (1810-1856)
Phantasiestücke per violoncello e pianoforte, op. 73
Zart und mit Ausdruck
Lebhaft, leicht
Rasch, mit Feuer
 

Gabriel Faurè (1845-1924)
Elegia op.24 per violoncello e pianoforte 
 

Johannes Brahms (1833-1897)
Sonata n.1 in mi minore per violoncello e pianoforte, op. 38
Allegro non troppo
Allegretto quasi Menuetto e Trio
Allegro
 

 

Luca Simoncini, violoncello
Si è diplomato col massimo dei voti, la lode e menzione speciale al Conservatorio A.Boito di Parma, sotto la guida del M° F.Rossi del quale ha seguito anche i Corsi di Musica da camera presso il Conservatorio di Firenze. E’ stato invitato a partecipare ad importanti manifestazioni: Musicanalisi a Venezia unitamente al M° Baldovino, I Seminari di primavera di Trieste ed Asolo tenuti dal M° Menuier e C.Zecchi. Si è esibito in diversi Teatri, tra cui La Scala di Milano, in concerti dedicati all’Arte della Fuga di Bach con i Maestri Borciani, Pegreffi e Poggi (cd Nuova Era 6744/45). Ha collaborato come solista, con I Solisti Veneti, i Nuovi Virtuosi di Roma e i Solisti di Mosca in tournees che hanno spaziato dall’Europa al Giappone. Ha collaborato con numerosi artisti: P.N.Masi, B.Lupo, D.Nordio, M.Quarta, M.Rizzi, S.Pagliani, P.Vernikov, C.Giuffredi e A.Pay, D.Rossi, E.Dindo e M.Brunello nonché con il Quartetto Borodin, con il maestro G.Sinopoli, con l’Orchestra Mozart diretta dal M° C.Abbado e con l’attrice L.Maglietta in uno spettacolo di successo dedicato al compositore R.Schumann. Dal 1980 è docente di violoncello presso il conservatorio F.Venezze di Rovigo. E’ invitato come membro di Commissioni giudicatrici di Concorsi Nazionali e Internazionali di Musica da Camera e Violoncello. Suona su uno strumento del 1737 di Gregorio Antoniazzi appartenuto a Gaspar Cassadò. Dalla fondazione è violoncellista del Nuovo Quartetto Italiano, con il quale si è esibito in tutta Europa, Giappone, Stati Uniti, Unione Sovietica, meritando ampi riconoscimenti. Il Nuovo Quartetto Italiano collabora stabilmente con il tenore J.Carreras. Per le incisioni discografiche ha ricevuto i più alti riconoscimenti della critica specializzata: Stella d’oro, Diapason d’or, Choc du Monde de la Musique, Prestige, Gran Prix du Disque con Claves, Emi, Adda, Nuova Era. Nell’ottobre 2009 per l’etichetta La Bottega Discantica ha registrato l’opera integrale per violoncello e pianoforte di F.Mendelssohn con il pianista A.Carcano.
 
Davide Furlanetto, pianoforte
Davide Furlanetto, nato a Bolzano nel 1975, si diploma presso il conservatorio “C. Monteverdi” di Bolzano con il massimo dei voti sotto la guida di A. Bambace. Consegue nel 2006 il Diploma Accademico di II livello in Musica da Camera presso il Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo con 110 e Lode. Ha seguito corsi di perfezionamento con V. Pavarana, R. Zadra, B. Lupo , M. Mika e P. Masi. Inoltre ha frequentato il corso per maestro sostituto tenuto a Treviso dalla Prof.ssa E. Ferrari e il corso di composizione con G.Pressato. E’ stato premiato in concorsi nazionali e internazionali tra cui il 1° premio ai concorsi di “Pianello di Valtidone”, “Isole Borromee”, “F.Forgione” e “i Giovani per i Giovani” di Ravenna (2003). Affianca all’attività solistica quella di camerista o accompagnatore; ha suonato in complessi cameristici e con importanti musicisti (S. Mead, C.Colombo, A. Travaglini L, Simoncini, R. Malfatto, L.Paccagnella ecc), in varie città italiane, tra cui: Trento, Filarmonica ; Bolzano, Società dei Concerti; Padova, Accademia Galileiana, Auditorium Pollini, Palazzo del Bo’; Brescia, Pomeriggi Musicali; Treviso, Frammenti d’Estate; Stresa, Venezia, Rovigo (Conservatorio), Arquà, Portogruaro, Austria, ecc. Attualmente lavora come pianista collaboratore delle classi di archi e fiati presso i Conservatori “C. Pollini “ di Padova e “F. Venezze” di Rovigo. Ha collaborato con l’Accademia Musicale Ca’ Zenobbio di Treviso con il clarinettista M° F. Meloni (primo clarinetto della Scala), presso i Corsi Estivi di Perfezionamento di Fivizzano ed i Corsi di Perfezionamento di Carloforte. Ha ottenuto inoltre il Diploma al Corso biennale di Acustica ed Accordatura presso il Conservatorio di Rovigo, dove si è successivamente laureato con una tesi sul calcolo delle cordiere; da questo intreresse è nata, tra l’altro, la sua attività di promozione per il restauro del pianoforte Pleyel di proprietà dell’Accademia Galileiana, strumento del quale attualmente segue la manutenzione.
 
L'evento gode del Patrocinio del Comune di Pordenone.