Una voce dal Livenza 2019

Anni precedenti

Cerca

 

 

Articoli

SABATO 26 OTTOBRE 2019, ore 20.45
Sala del Santuario della Madonna del Monte - Marsure di Aviano (PN)
 
INGRESSO LIBERO
 
 
 

 "LA LIBERTÂT DU PERAULE" 

 
 
 
Friuli: natura, tradizione e storia
Relatrice: NADIA ALBANO
con la partecipazione del coro "La Betulla"
direttore: Stefano Toffolo
 
 
  
 VEDI LE FOTO
 
Il coro “La Betulla” nasce nel 1979 per volontà dell’allora parroco di Marsure (frazione di Aviano) don Antonio Cinto appassionato musicista che diede una
fisionomia ben precisa al gruppo.
Sotto la sua direzione il coro è diventato un simbolo della Comunità Avianese, molte le uscite in ambito regionale e nazionale coronate con la partecipazione al concorso di Adria e la realizzazione del disco “Cànite Omnes Gentes” che riassume il lavoro svolto.
Nel 1983, dopo il trasferimento di don Cinto in un’altra parrocchia, il coro continua l’attività sotto la guida di Salvatore Cigana, autodidatta, che lo ha condotto ad esibirsi in concerti in Italia (Roma, Torino, Ancona, Piacenza) e all’estero (Germania, Austria, Croazia e Slovenia).
Dal 1999 (a parte un breve periodo con il maestro Gioachino Lorelli) il coro è diretto dal maestro Stefano Toffolo che ha trasmesso nuova linfa e vigore ai coristi, proseguendo nello studio e nel rinnovo del programma e negli scambi con altre realtà in Italia (Asti, Rapallo, Montevarchi, ecc.) e all’estero (Versailles, Vienna, Traunreut).
In collaborazione con il Coro “Laus Nova” di Pravisdomini (PN) e la “Ruperti Orchester” di Traunreut (Germania) ha inciso “La Passione di Cristo secondo S. Marco” di Lorenzo Perosi per orchestra, coro a 4 voci e solisti.
In occasione del trentennale dalla fondazione il coro si è esibito in duomo ad Aviano nell’opera il “Completorium” di G.G.Gorczycki per Coro, quattro Solisti, Organo, Viola, Violino e Violoncello. Il coro organizza vari concerti: il Concerto pro-Unicef e il Concerto di Natale omaggio alla Comunità locale.
In queste occasioni sono invitati altri gruppi disponibili a scambi musicali conservando così lo spirito fondativo del gruppo.
Attualmente il gruppo è composto da 25 coristi, collabora con le altre realtà locali e accompagna le S.Messe nelle principali ricorrenze liturgiche dell’anno.
 
 
Stefano Toffolo (direttore), Nato a Porcia nel 1957, consegue Licenza di Teoria e Solfeggio presso il Conservatorio G.Tartini di Trieste con il M^ Piol e il V anno di Pianoforte Principale presso il Conservatorio J.Tomadini di Udine con le insegnanti Marchi, Puppin e Viel. Studia Armonia e Storia della Musica con M^ D.Tizianel, Direzione Corale con M^ M.Scattolin, docente del Conservatorio di Bologna, Chironomia e Canto Aquileiese con Padre Ernetti (TO), Etnomusicologia e Canto Friulano con M^ D.Liani (UD) e Canto Popolare con M^ G.Kirschner (PN). Segue Corsi di Perfezionamento sulla Musica Corale dal XIV al XVII secolo con M.i Conci (BO), Pasut (MI) e Contardo (TN), Impostazione e Tecnica Vocale, Studio del Canto Lirico con la M.a Cojazzi (PN). Studia Musica Contemporanea e Interpretazione Musiche del XX secolo con M.i Janek Lukaszewski (Conservatorio di Danzica, Polonia) e Ireneusz Lukaszewski (Università di Buffalo, USA). Dirige la Corale Julia di Fontanafredda (PN), coro di voci maschili con repertorio Popolare e Popolare di Ricerca dal 1979 al 1989. Nel 1981 fonda il Coro Primo Vere di Porcia (PN), coro di voci femminili con repertorio di musica Sacra e Profana dal V al XX secolo e che dirige fino al 1998. Dal 1999 dirige l’Associazione Corale "La Betulla" di Aviano (PN), coro di voci miste con repertorio che spazia dalla Musica Sacra e Profana dal XIV secolo fino alla Contemporanea e musica popolare italiana e straniera.

 

PROGRAMMA
 
IL CJANT TE FILOLOGICHE FURLANE di A.Zardini, testo di B.Chiurlo
 
LA LUNE PUARTADE di A.Zardini, testo di B.Chiurlo
 
LA GNOT D’AVRIL di A.Zardini, testo di P.Zorutti
 
STUPENDIS INVENZIONS di D.Liani, testo di G.B.Marzuttini
 
CUJETE  di S.Toffolo, testo di E.Carletti
 
MADONA DA LI’ CRETI di O.Rosso, testo di N.Cantarutti
 
SUSPIR DA L’ANIME  di O.Rosso, testo di O.Rosso
 
STELUTIS ALPINIS di A.Zardini, testo di A.Zardini