Sostienici

Anni precedenti

Cerca

 

 

Articoli

 

Quarto Concerto
GIOVEDI' 14 APRILE 2022
Palazzo Ragazzoni, Sacile
ore 20.45  
 
 
INGRESSO LIBERO

 

SAMUEL VARNIER - LUCA GIACOMELLO - LUDOVICO PERENZIN - FRANCESCO EDOARDO NALETTO, chitarre
 
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Passacaglia e Fuga in do minore
(trascrizione di Florindo Baldissera)

Federico Moreno Torroba (1891-1982)
Estampas
 
 
******
 
FRANCESCO DI GIACINTO, oboe - DARIO FALCONE, pianoforte
 
Robert Schumann (1810-1856)
Tre Romanze per oboe e pianoforte, op. 94
Nicht schnell
Einfach, innig
Nicht schnell
 
HenrI Dutilleux (1916-2013)
Sonata per oboe e pianoforte
Grave
Vif
Assez allant
 
Witold Lutoslawski (1913-1994)
Epitaph per oboe e pianoforte

 

Di recente costituzione, il quartetto è composto da Samuel Varnier, diplomato al Conservatorio di Venezia con lode nella classe di F.Baldissera studiando contemporaneamente violoncello con A.Amadio e S.Cerrato. Ha partecipato a diversi concorsi e si è perfezionato con S.Viola, E.Casoli, D.Bisso-Sabàdin e M.Nicolè. Si esibisce come solista e in formazione cameristica in varie rassegne concertistiche delle province di Treviso, Vicenza, Padova, Belluno, Pordenone, Trieste e Udine e come violoncellista con diverse orchestre quali Orchestra La Serenissima, AIR Orchestra, Archisonanti ed European Spirit of Youth Orchestra con concerti anche in Slovenia e Croazia. Ha curato in una pubblicazione l'analisi della Sinfonia n.6 di Beethoven. Ha diretto e trascritto numerosi brani per ensemble di diverso organico, gruppi rock e per coro e orchestra. Ha collaborato con La Biennale di Venezia nell'ambito del primo progetto del Centro Internazionale della Ricerca sulle Arti Contemporanee ed è uno dei membri della rete di dialogo «Oi dialogoi» con le università e conservatori di Siena e Trento. È docente di chitarra classica all'Accademia Musicale di Sacile. Luca Giacomello ha iniziato lo studio con A.Baschiera e proseguendoli al Conservatorio B.Marcello di Venezia con M.Nicolè. Ha partecipato a masterclass con D.Bisso-Sabàdin, F.Baldissera, E.Franceries, oltre che ai workshop Morphing Rhythms con F.Virzì e a quello di composizione e improvvisazione con M.Ducret. È stato parte dell'ottetto di chitarre «The clock», con il quale ha partecipato alla rassegna concertistica di giovani musicisti «Incontriamoci fra le note» e alla Festa Europea della Musica a Belluno. Si è esibito per diversi importanti enti ed associazioni e ha partecipato anche all’«International Festival Japan Contemporary Arts in Venice». Ludovico Perenzin frequenta il primo anno del biennio accademico con F.Baldissera presso il Conservatorio «B.Marcello» di Venezia, dove ha ottenuto la laurea triennale con 110 e Lode e menzione speciale. Ha ottenuto importanti riconoscimenti in prestigiosi concorsi. Ha partecipato a masterclass con E.Casoli, H.Matlik, D.Bisso-Sabàdin e M.Nicolè. Si è esibito in qualità di solista ed in formazioni cameristiche, anche in duo jazz/blues, in importanti rassegne a Venezia, treviso, Padova. Ha collaborato con La Biennale di Venezia nell'ambito del primo progetto del Centro Internazionale della Ricerca sulle Arti Contemporanee. E’ docente di chitarra classica alla scuola «A.Corelli» di Vittorio Veneto. Francesco Edoardo Naletto è iscritto al Triennio di chitarra classica con F.Baldissera. Nel corso degli anni si è esibito in diversi concerti per rinomati festival ed enti, tra cui «The Aesthetics of Emptiness International Festival Japan Contemporary arts in Venice» e «Note Future: V rassegna di Giovani Talenti», e ha vinto numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali. Ha partecipato a masterclass con F. Baldissera, P.Muggia, C.di Turi e G.Carrer. Ha insegnato chitarra classica presso la Scuola di Musica Igor Stravinsky di Spinea e oggi continua a impartire lezioni private.
 
Francesco Di Giacinto, diplomatosi con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore al Conservatorio di Venezia, ha ricoperto il ruolo di primo oboe nella JuniOrchestra dell’Accademia di S.Cecilia, nell’Orchestra Filarmonica di Benevento, l’Orchestra «Benedetto Marcello», l’Orchestra giovanile «Machiavelli», l’Orchestra sinfonica di Klagenfurt, l’Orchestra Filarmonica del Piceno e ha collaborato con l’orchestra Sinfonica Abruzzese, sia da solista che in veste di orchestrale. Inoltre ha vinto l’audizione per l’orchestra giovanile di Grosseto e per la European Union Youth Orchestra. Ha partecipato all’Oper im Berg Festival suonando a Salisburgo, ha suonato in sale prestigiose quali il Teatro «La Fenice» e la Sala principale dell'Accademia di S.Cecilia. è stato premiato in prestigiosi concorsi internazionali. In formazione cameristica, si è esibito ai Musei Capitolini, al Festival Liszt di Grottammare, alla Basilica di Verona e per la fondazione Teatro Flavio Vespasiano oltre che per la stagione estiva del Conservatorio. Frequenta il Master di II livello per oboe a Venezia con A.Baccini. Dario Falcone si è diplomato nel 2021 al Conservatorio di Venezia sotto la guida di M.Somenzi con il massimo dei voti, la lode e la menzione. è stato selezionato da M.G.Bellocchio per partecipare alla «Call for young performers”». Ha partecipato a diverse iniziative musicali organizzate dal Conservatorio «B.Marcello», e nel novembre 2018 ha eseguito il Concerto n.1 di Beethoven con l’orchestra del Conservatorio. è stato premiato in vari concorsi pianistici nazionali e internazionali e negli anni 2016, 2017, 2020, 2021 ha ottenuto una delle borse di studio del «Premio Giol» organizzato dal Conservatorio di Venezia. Studia composizione con D.Zanettovich e ha ottenuto importanti riconoscimenti in prestigiosi concorsi di composizione (Spoleto, 2014 e Assisi, 2015). Ha partecipato a masterclass di pianoforte e composizione in Italia.