Trasformazioni - 700° Dante

Anni precedenti

Cerca

 

 

Articoli

 
 

I Concerti del Meeting                          

 
IL BACIO DELLA CROCE
di Danilo Comitini
prima esecuzione assoluta
 
 
ANGELO BONAZZOLI, voce
 
QUARTETTO OLIMPIA
Ketevan Abiatari, violino I
Samanta Casarin, violino II
Marieke Boot, viola
Cecilia Barucca Sebastiani, violoncello
 
 
Intervento storico a cura del
prof. ANGELO FLORAMO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
348.5258625
o preferibilmente compilando il modulo:
 

 

GIOVEDI' 15 LUGLIO 2021, ore 20.45

Chiesa di S.Antonio Abate, San Daniele del Friuli (UD)

 

 
 
  
Danilo Comitini (1986)
 
Il bacio della Croce (2020)
Cantata per voce e archi
 
I. Andante
II. Con inquietudine
III. Larghetto-Allegro-Larghetto
IV. Allegro
V. Vivace
VI. Con fuoco
VII. Spirituale
VIII. Magmatico
 
 
In collaborazione con il Comune di S.Daniele e la Biblioteca Guarneriana

 

La Croce di Aquileia è uno dei più antichi simboli Cristiani. Fu utilizzata a partire dai primi secoli dopo Cristo, quando di fatto era vietato raffigurare il Cristo come una figura umana sofferente. Il rito aquileiese, per la ricchezza di elementi simbolici e figurativi, per l’intima rispondenza alla sensibilità popolare, ha acquistato e conserva una singolare ed inconfondibile bellezza. La Cantata mette in scena alcuni momenti della gamma di cerimonie che si svolgevano nella Basilica Aquileiese, e accetta la sfida di donare -attraverso la musica- una nuova veste dentro la quale la tradizione liturgica aquileiese e gli antichi codici possano rifiorire.

 

DANILO COMITINI
E' nato in Inghilterra nel 1986. Vive e studia in Italia, diplomandosi in pianoforte al conservatorio G.Rossini di Pesaro dove consegue successivamente la laurea di 2° livello in pianoforte solistico. Contemporaneamente studia composizione a Pesaro con Lamberto Lugli e successivamente si perfeziona col massimo dei voti al Conservatorio G.Verdi di Milano con Alessandro Solbiati e a Roma, con lode, presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nella classe di Ivan Fedele. La sua musica ha ottenuto importanti riconoscimenti ed è stata premiata da alcune delle più influenti personalità del panorama compositivo come Michele Dall'Ongaro, Silvia Colasanti, Beat Furrer, Frédéric Durieux, Bruno Mantovani, Alessandro Solbiati, Daniele Zanettovich, Claudio Ambrosini. L’attività compositiva lo porta a vincere diversi concorsi internazionali, fino alla vittoria, nel 2020, del prestigioso Concorso Internazionale «2 agosto» con il brano «Resa al labirinto», eseguito dall'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e trasmesso in diretta televisiva (Rai 5) e radiofonica (Radio 3 Rai), diretto da Asher Fisch. La sua musica, spesso trasmessa dalle principali emittenti radiofoniche, viene eseguita nei teatri e sale da concerto di importanti città italiane come Milano, Roma, Firenze, Modena, Ravenna, e in prestigiosi contesti in paesi esteri come Germania, Giappone, Corea del Sud, Canada, Argentina, Ucraina, California, Florida, Cile, Spagna. Tra il 2019 e il 2020 sono stati incisi due dischi monografici che comprendono musica solistica e da camera, per le etichette Stradivarius (Milano Dischi) e Da Vinci Classics.
 
ANGELO FLORAMO, Medievista, scrittore, docente di ruolo di Lingua e Letteratura italiana
E' nato a Udine il 3 settembre del 1966 e vive con le tre donne della sua vita a Borc, sperone longobardo sul fiume Tagliamento dove ha fatto tana. Dottore in Storia con una tesi in filologia latina medievale, insegna materie letterarie al Magrini Marchetti di Gemona. Dal 2012 collabora con la Biblioteca Guarneriana di San Daniele del Friuli in veste di consulente scientifico per la sezione antica, manoscritti e rari. Ha pubblicato numerosi saggi e articoli specialistici aventi per oggetto il Medioevo e i suoi sogni. Per motivi di studio e di ricerca ha visitato e continua ancora ad esplorare le più antiche biblioteche di conservazione in Italia e in Europa, perdendosi spesso nella fascinazione di monasteri nascosti agli occhi del mondo. Per Ediciclo, assieme a Bottega Errante edizioni, ha esordito nella narrativa con Balkan Cirkus (2013), cui hanno fatto seguito, sempre per i tipi di Bottega Errante Edizioni, Guarneriana segreta (2015), l’Osteria dei passi perduti (2017) e la Veglia di Ljuba (2018), L’osteria dei passi perduti (2019), Guarneriana Segreta (2015 e 2021), con Forum: Officium tenebrorum. L’ultima notte del Patriarcato di Aquileia (2021).

 

ANGELO BONAZZOLI, Sopranista – contraltista, musicologo e ricercatore in ambito musicale.
Diplomato in canto, laureato in musicologia, in composizione ad indirizzo musicologico e direzione di coro e musica corale, presso il Conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro. Inizia lo studio del canto a 16 anni sotto la guida del maestro Gilberto del Chierico. Frequenta masterclass con:William Matteuzzi, Claudio Cavina, Luciana Serra, Fabio Biondi, Furio Zanasi. Nel suo percorso vocale è stato  seguito dal maestro Angelo Manzotti. Partecipa a diversi prestigiosi festival tra i quali:  Sagra Musicale Malatestiana, Ravenna Festival, Festival Internazionale di Musica antica  di Urbino, Musica Amoeni Loci, Festival della valle d’Itria, Teatro Oltre, Riardo Borgo Festival, Accademia Filarmonica Romana, Festival Cesi, Platanov Festival. Prende parte a diverse prime assolute e produzioni operistiche: Nireno nel Giulio Cesare di G.F. Handel,  Corebo nel Piramo e Tisbe di Venanzio Rauzzini sotto la direzione del M. Lamberto Lugli, Te deum di Niccolò Jommelli, l’Angelo nell’Oratorio per il Santo Natale di Leonardo Leo, estratti dall’ Achille nell’Achille in sciro di Domenico Sarro, tutti con la M. Susanna Pescetti, Liscione nella Dirindina di Domenico Scarlatti con la regia di Gianni Gualdoni, il pastore nell’Orfeo di Claudio Monteverdi, Amore nell’ Orfeo ed Euridice di Gluck – Bach versione del 1774, Orfeo nell’Orfeo ed Euridice di Gluck  presso la Sala della Repubblica del Teatro Rossini di Pesaro, De divina Proportione spettacolo mutimediale sulla figura di Luca Pacioli con il M. Simone Sorini. In ambito sacro ha eseguito la prima esecuzione integrale del libro di Mottetti a voce sola di Bartolomeo Barbarino da Pesaro assieme al M. Willem Peerik, e ha preso parte anche alla rappresentazione del : Gloria e Magnificat di Vivaldi, Stabat Mater di Boccherini, Stabat Materdi Pergolesi,  Theresien di Haydn. E stato protagonista di un concerto per l’inaugurazione del nuovo gruppo strumentale la Real cappella Messe, presso il Teatro San Carlo di Napoli diretto dal maestro Ivano Caiazza. Ha preso parte alla  prima esecuzione in tempi moderni della Zenobia in Palmira di Giovanni Paisiello per la stagione del Teatro San Carlo di Napoli, la prima ripresa moderna dell’opera di Domenico Scarlatti  Amor d’un ombra, gelosia d’un aura ossia Eco e Narciso con il Roma Barocca Ensemble diretto dal maestro Lorenzo Tozzi, la Dirindina di Domenico Scarlatti presso la stagione della Villa Floridana di Napoli con la Real Cappella di Napoli direttore  Maestro Ivano Caiazza, Aria spettacolo di Danza e musica barocca prodotto da No Gravity Theatre di Emiliano Pellsiari ,presso il teatro Olimpico di Roma. La liberazione di Ruggero dall’isola di Alcina di Francesca Caccini all’oratorio del Gonfalone Roma,  Aria a Cracovia, Piacenza, Voronezh, Napoli, Dusseldorf, Malta, Spagna, Mosca, Francia. E’ stato San Terenziano ne l’oratorio il Martirio di San Terenziano di Caldara per il Festival Cesi. Assieme al Prof. Andrea Zepponi ha pubblicato un saggio sul compositore marignanese dal titolo: La musica ritrovata, dedicato ad  Augusto Massari, edito per Marsilio di Venezia, e per la Armelin di Padova ha pubblicato l’ oratorio il Martirio di santa Caterina del compositore cesenate Pier Francesco Tosi. Ha inciso per Music Media di Milano, Bongiovanni, Brilliant, Stradivarius.
 
QUARTETTO OLIMPIA
Ketevan Abiatari, Samanta Casarin, Marieke Boot, Cecilia Barucca Sebastiani
Quartetto Olimpia è una delle espressioni cameristiche di Orchestra Olimpia.
Orchestra Olimpia nasce nel 2018 da un’idea della pianista Roberta Pandolfi e della direttrice Francesca Perrotta. Costituita interamente da donne, Orchestra Olimpia intende promuovere le figure femminili sia come strumentiste che come compositrici. Particolare attenzione viene riservata alla divulgazione del repertorio classico e contemporaneo presso i giovani, all’organizzazione di eventi a scopo caritatevole e di sensibilizzazione sulla tematica delle pari opportunità, diritto allo studio e cooperazione internazionale. Il suo concerto di debutto si è tenuto l’8 Marzo 2019 presso il Teatro Rossini di Pesaro in occasione della Festa della Donna e l’incasso della serata è stato devoluto alla ricerca scientifica (Dipartimento di Medicina e Chirurgia - Alma Mater Studiorum Università di Bologna). Olimpia non ha una formazione fissa e può pertanto affrontare repertori diversi: orchestra sinfonica, orchestra da camera, ensemble cameristici ridotti, tutto nei toni del rosa. L'Associazione di promozione sociale Olimpia, a cui fa capo l'orchestra, ha dato vita alla stagione di concerti Fossombrone Classica, già alla sua seconda edizione, con concerti a sfondo sociale e divulgativo, che si tengono presso la Chiesa di San Filippo dell'omonima città.

 

PRENOTAZIONI 
Il concerto è a INGRESSO LIBERO.
In osservanza delle disposizioni degli spettacoli al chiuso in materia di contenimento del contagio da Covid-19, verranno rispettate le misure di sicurezza (utilizzo della mascherina, sanificazione e distanziamento dei posti a sedere, eventuale misurazione della temperatura, disponibilità di gel disinfettanti per la pulizia delle mani). I posti a sedere sono 50, disponibili fino a loro esaurimento. Pertanto invitiamo gli interessati a prenotare il proprio posto in anticipo:
- telefonando o inviando un messaggio al numero: 348.5258625
- inviando una mail all'indirizzo di posta elettronica dedicato: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
o preferibilmente
- compilando il modulo di prenotazione al seguente link: https://bit.ly/3qGSjAC
 
In tutte le modalità dovranno essere forniti:
  1. NOME E COGNOME di ogni partecipante;
  2. INDIRIZZO MAIL di ogni partecipante;
  3. NUMERO DI TELEFONO di ogni partecipante.
I dati saranno conservati, come da protocollo, per i successivi 14 giorni ed in seguito cancellati. 
 
GRAZIE PER COLLABORARE CON NOI CON PAZIENZA AL RISPETTO DELLE NORME ANTI COVID.