Una voce dal Livenza 2019

Anni precedenti

Cerca

 

 

Giovedì 17 luglio, ore 21.00
Piazza del Popolo - Sacile
 
 
 
Apertura dell'FVG International Music Meeting - Sacile Estate Musicale
BIG TARTINI BAND in concerto
direttore: M° Klaus Gesing
 
 
www.ensembleserenissima.com 
PROGRAMMA
 
Neal Hefti    Cute
Miles Davis   Nardis
Jule Styne    Just in Time
Sebastian Piovesan      Evenings
Bob Mintzer     Slo Funk
Richard Rogers     The Lady is a Tramp
Zoran Majstorovic     Song for LY
Tradizionale Armeniano     Armenian Folk Song
Zoran Majstorovic     Balun
Maria Schneider     Lament
Chick Corea     Spain 
 
The Big Tartini Band. La Big Band, considerato uno degli organici classici del jazz, rimane fino ad oggi un veicolo importante. Anche se la sua presenza quantitativa è diminuita negli ultimi anni, dovuto tra altro ai leggi del mercato che richiedono spesso organici concisi, esso non significa che la sua importanza stilistica nel Jazz sia diminuita. Anche nel campo dell’insegnamento la Big Band tiene fin oggi un ruolo importante. Per suonare in Big Band sono richieste tutte le capacità principali che appartengono a un musicista di questo genere. Da questo nasce l‘iniziativa di Klaus Gesing, insegnante d’improvvisazione e sassofono, che nell’anno 2012 ha fondato la Big Tartini Band. Sotto quest’ottica, il programma della Big Tartini Band copre tanti stili diversi, da Duke Ellington e Count Basie fino a composizioni di compositori moderni del genere come Maria Schneider e Chick Corea. Speciale importanza viene dato alla presentazione di composizioni scritti dagli studenti del corso Jazz del Conservatorio Tartini, che utilizzano la Big Band per studiare le tecniche di scrittura, orchestrazione ed arrangiamento.
 
Klaus Gesing. Multi strumentista, compositore, direttore e insegnante all’avanguardia in capo Jazz. E’ stato premiato come miglior solista al Jugend Jazz Competition in Germany/NRW (1988), al Middelzee Jazz Festival (1994), Van Merlen Jazz Prize (1995) e al Vienne International Jazz Competition (1996). Ha pubblicato diversi CD in Duo con Glauco Venier (Klaus Gesing and Glauco Venier play Bach, Klaus Gesing and Glauco Venier play Songs) e inizia un'intensa collaborazione con Norma Winstone. L'album di debutto First Booke of Songes è stato seguito nel 2006 da Heartluggage, registrato ed eseguito con Gwilym Simcock al pianoforte, Yuri Goloubev al contrabbasso e Asaf Sirkis alle percussioni. La collaborazione di lunga data con il pianista italiano Glauco Venier ha portato alla formazione di un trio con Norma Winstone e alla pubblicazione di tre album acclamati dalla critica su Universal Records e ECM. Il secondo album, Distances, si è guadagnato una nomination ai Grammy e un prestigioso Premio all’Académie du Jazz, e anche l’ultima versione del trio per ECM Stories Yet to Tell ha di nuovo ricevuto ottime recensioni. In gennaio 2014 è stato pubblicato il più recente lavoro del trio per la ECM Dance without Answer, finora il lavoro più completo e ricercato. Nel 2009 appare, sempre per la ECM Label, nella pubblicazione di Anouar Brahem The Astounding Eyes of Rita, un CD dedicato alla memoria del defunto poeta palestinese Mahmoud Darwish. Klaus Gesing suona regolarmente su palchi in Europa, Canada, USA, ultimamente anche Korea, Cina, e paesi del medio oriente come Lebanon e Iran. Come compositore, oltre ai lavori per i suoi progetti con Norma Winstone e Glauco Venier, ha composto anche una colonna sonora per il Stadtmuseum Gmunden, in Austria e una colonna sonora per il film muto del 1928, Giovanna d'Arco del regista danese Carl Theodor Dreyer, in collaborazione con l'organista e regista italiano Paolo Paroni. Due delle sue composizioni più note appaiono nel disco A Life Affair della Jazz Big Band Graz, che lo vede anche come membro, pubblicato dalla Universal Music (2004). Ha avuto numerosissime collaborazioni nel mondo del Jazz, tra le quali ricordiamo quelle con Kenny Wheeler, Norma Winstone, Glauco Venier, Chris Lawrence, Jarrod Cagwin, Samuel Rohrer, Björn Meyer, Wolfert Brederode, Mats Eilertsen, Dave Liebman, Alfred Kramer, Wolfgang Muthspiel, Uli Rennert, Wolfgang Puschnig, Peter Herbert, Fritz Pauer, John Hollenbeck, Henning Siewerts...

L'Associazione Culturale e l'Amministrazione comunale

presentano

 

Prenotazioni entro mercoledì 2 aprile
inviando una mail con nome e numero dei posti
all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 www.ensembleserenissima.com

GIOVEDI' 3 APRILE, ore 20.45

Teatro Zancanaro - Sacile

 

MUSICA INGLESE PER ARCHI DEL PRIMO '900

con l'ORCHESTRA d'ARCHI del TARTINI di TRIESTE

Maestro Preparatore: Fabio PIRONA

 

 

PROGRAMMA

 

Gustav Holst

Brook Green Suite

Prelude

Air

Dance

 

Ralph Vaughan-Williams

Fantasia on a Theme by Thomas Tallis

 

Benjamin Britten

Simple Symphony op.4

Boisterous Bourrée - Allegro ritmico

Playful Pizzicato - Presto possibile

Sentimental Sarabande - Poco lento e pesante

Frolicsome Finale - Prestissimo con fuoco

 

 

Orchestra d’archi del Conservatorio “G. Tartini” di Trieste

L’Orchestra d’archi suona senza l’ausilio di un direttore perchè il lavoro svolto in sede di preparazione mira ad una concezione del quartetto d’archi esteso all’orchestra intera. L’Orchestra ha già eseguito un vasto repertorio, dal barocco al ’900 storico e, oltre che in Regione, ha eseguito numerosi concerti anche in Austria e Slovenia. Nel 2012 e nel 2013 è stata invitata al Quirinale a Roma dove ha eseguito due concerti alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana e delle massime autorità dello Stato, ricevendo unanimi consensi.

 

Violini
Matteo Ghione (spalla)
Emanuela Colagrossi (concertino)
Caterina Giannini (spalla dei secondi)
Laura Furlan (altra spalla dei secondi)
Agnese Accurso
Chiara Benedetti
Mitja Briscik
Rachele Castellano
Chiara De Carlo
Paolo Martino Delmarco
Pierpaolo Foti
Francesco Gaggiato
Dragana Gajic
Utku Goksal
Felipe José Kopusar Prenz
Francesca Lori
Marta Magnolato
Alessandro Mele
Giorgia Morosini
Diana Pérez Tedesco
Giovanna Rados
Silvia Reinotti
Carolina Riccobon
Paolo Skabar
Francesca Somma
Giada Visentin
 
Viole
Jacopo Toso (primo)
Lucia Dorfmann (altro primo)
Alessio Bergamasco
Angelica Groppi
Lucy Passante
Francesca Spada
 
Violoncelli
Francesco Pinosa (primo)
Cecilia Barucca
Thomas Bulzis
Davide Forti
Alberto Petterle
 
Contrabbassi
Andrea Resce (primo)
Karlo Anic
Adalberto Ambotta
Manuel Dall’Oglio
Ilayda Ulas
 
Si ringraziano per il sostegno e la preziosa collaborazione: l’Amministrazione Provinciale, l’Amministrazione RegionaleBCC PordenoneseLions Club Sacile,Fornasier Arte - vetri d'AutorePro SacileAssociazione Orchestra La Serenissima.

L’Associazione Culturale Ensemble Serenissima e

 l'Amministrazione Comunale presentano:

 

 www.ensembleserenissima.com    sacile

 

MERCOLEDI’ 19 MARZO 2014,

ORE 20.45

Ex Chiesa di San Gregorio –

Sacile (PN)

 

 

GRANDE CONCERTO CORALE

con lo SMITH COLLEGE CHOIR -

Northampton, Massachusetts

 

Direttore:

Jonathan Hirsh

Pianista accompagnatore:

Clifton J.Noble Jr.

 

 

 

 

 

Il programma prevede una selezione fra i seguenti brani:

 

Genere Sacro

G.B.Pergolesi: Stabat Mater

Mass at Saint Marks

C.A.Carrillo: Ave Maria

E.Ugalde: Miserere

F.Mendelssohn: Lift thine eyes

T.L.de Victoria: O vos omnes

 

Stili musicali americani

S.Stennett: Sweet prospect

Y.Barnwell: Wade in the water

J.Pruyne: Angel from Montgomery

S.Morrison: Echo

G.Puddy: Come all ye fair and tender ladies

 

Musiche Jazz

A.Menken-H.Ashman: Under The Sea

M.Gordon: Chattanooga Choo Choo

W.Spivery: Operator

S.McLachlan: Angel

N.Ashford-V.Simpson: Ain't no mountain high enough

H.Silver: Nica's dream

G.Shearing-G.D.Weiss: Lullaby of Birdland

B.Joel: New York State of mind

 

 

Jonathan Hirsh, ha lavorato presso la facoltà Smith College nel 1997 come direttore del Glee Club, dei Chamber Singers e dell'Orchestra. Ha ricevuto i suoi diplomi di Master e Dottorato in Direzione d'Orchestra presso l'Università del Michigan, e il suo Master di Laurea all'Amherst College. Ha inoltre lavorato alla facoltà della Tufts University, all'Università della California a Santa Cruz, all'Amherst College e alla Scuola Sidwell Friends. Nel 1998 ha diretto il Requiem di Mozart allo Smith. Ha diretto molte opere importanti, tra cui il Requiem di Brahms, la Messa in Do di L.V.Beethoven e la Fantasia Corale, la Petite Messe Solennelle di G.Rossini, Requiem di Duruflé, Acis e Galatea di Haendel e la Messa di Stravinsky; è un forte sostenitore della musica del XX secolo ed esegue spesso opere contemporanee. E’ anche un violinista e ha suonato in orchestre professionali negli Stati Uniti e all'estero.

 

Clifton J. ("Jerry") Noble Jr., ha accompagnato i cantanti dello Smith College Glee Club e il Chamber Singers dal 1987. Si è laureato in composizione musicale presso l'Amherst College nel 1983. Si è diplomato allo Smith nel 1986 in composizione e ha conseguito la laurea Master nel 1988. Ha composto numerose opere che sono state  eseguite dai cori Smith, ha scritto inoltre arrangiamenti di spirituals, alcuni dei quali pubblicati da Lawson-Gould. All'età di sei anni, Noble ha imparato a suonare il pianoforte e la chitarra da suo padre. Unisce la musica corale alla musica da camera strumentale e alla musica popolare di tutti i tipi. In particolare, esegue spesso concerti di jazz con il clarinettista Bob Sparkman, con il quale ha registrato diversi brani. E’ anche un critico di musica classica per la Springfield (MA) Unione News.

 

Sin dalla sua fondazione nel 1951, il coro da camera dell'Università Smith ha avuto un grande successo e riconoscimento sia in America che all'estero. Il coro e' tra i gruppi che piu' viaggiano ed e' tra i piu' acclamati tra i cori universitari americani. Il coro ha avuto la possibilita' di esibirsi in quasi cinquant'anni di carriera in venticinque tournee internazionali includendo l'Europa, il Mexico e il sud America. Un gran numero di associazioni culturali, universita', enti statali e organizzazioni nazionali hanno sponsorizzato le varie attivita' del coro. Il suo repertorio spazia per otto centenari di storia della musica includendo opere di vari stili da tutto il mondo. Si e' esibito in molte prestigiose sale da concerto tra le quali la cattedrale di San Marco a Venezia, Toledo, Santo Stefano in Vienna, al Teatro Colon di Buenos Aires. Tra le piu' importanti partecipazioni all'estero nominiamo i Festival di Spoleto, d'Olanda e Aixen-Provence (Francia), Ljubliana, Split e Dubrovnic. Il coro ha inoltre cantato per il Papa Pio XII. Ha collaborato con le orchestre sinfoniche del Messico e del Brasile. Ha ottenuto borse di studio per esibirsi a Bratislava, Brugge, Salamanca e San Paolo.

 

"Queste voci si fondono in maniera sublime. Il gruppo è capace di regalare momenti di grande volume in contrasto con delicati fraseggi quasi sussurrati. un coro davvero superbo."

Madrid Ya

 

"Tra le varie qualità di questo gruppo corale da camera ho in particolare ammirato la presenza scenica, l'immensa sonorità, il rispetto per il testo senza pero' esagerare in pretesa archeologica, la delicatezza e la sensibilità dell'interpretazione." 

Le Provençal (Marseilles)

 

"Non conosciamo alcun coro universitario di tale talento e alta qualità" 

Der Abend (Berlin)

 

Si ringraziano per il sostegno e la preziosa collaborazione: l’Amministrazione Provinciale, l’Amministrazione RegionaleBCC PordenoneseLions Club Sacile, Fornasier Arte - vetri d'AutorePro Sacile, Associazione Orchestra La Serenissima.

L’Amministrazione Comunale e l’Associazione Culturale Ensemble Serenissima presentano

 

 

SABATO 11 GENNAIO 2014, ORE 20.45

Teatro Zancanaro – Sacile (PN) 

 

 

 

 

GRANDE CONCERTO SINFONICO

con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio G.Tartini di Trieste

 

 

 

 

PROGRAMMA

 www.ensembleserenissima.com   sacile

LUDWIG VAN BEETHOVEN

CORIOLANO

Ouverture in do minore op.62

 

BENJAMIN BRITTEN

SIMPLE SYMPHONY

per orchestra d'archi op.4

Boisterous Bourrèe. Allegro ritmico

Playful Pizzicato. Presto possibile

Sentimental Sarabande. Poco lento e pesante

Frolicsome Finale. Prestissimo con fuoco

 

ALFRED SCHNITTKE

CLOWNS UND KINDER

suite dalla colonna sonora del film

Title - Credit Music

Intermezzo

Acrobats  

In Hospital  

 

ALFRED SCHNITTKE

DIE LEBENSGESCHICHTE EINES UNBEKANTEN SCHAUSPIELERS

suite dalla colonna sonora del film

Thema - Titelmusik

Agitato I - Schlitten

Agitato II - Reise

Waltzer (Abschied) 

 

ALFRED SCHNITTKE

GOGOL SUITE

suite dalle musiche di scena

Overture. Allegro

Chichikov's Childhood. Andante

The Cloak. Andante-accelerando

The Bureaucrats. Allegro

The Ball. In tempo di valzer

 

ORCHESTRA SINFONICA

del Conservatorio G.Tartini di Trieste

 

  

 

Si ringraziano per il sostegno e la preziosa collaborazione: l’Amministrazione Provinciale, l’Amministrazione Regionale, il Conservatorio Statale di Musica G.Tartini di Trieste, BCC Pordenonese, Lions Club Sacile, Pro Sacile, l’Associazione Orchestra La Serenissima.

www.ensemble serenissima sacile    Mercoledì 18 dicembre 2013, ore 20.30

    Ex Chiesa di San Gregorio -  Sacile

 

 

 

 

CHRISTMAS CONCERT

 

 

 

 

 

 

    FVG Academy Young Orchestra, diretta dal M° Mario Zanette

 

    Aviano Schools Choir, direttore M° Sean Boyle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Programma

 

W.A.Mozart

Sonata da chiesa n°4 in Re maggiore K144

per orchestra d’archi e organo

 

A.Vivaldi

Concerto op.III n°11 in re minore RV 565

per due violini, violoncello, archi e cembalo

Allegro.Adagio spiccato.Allegro

Largo e spiccato

Allegro

Violini solisti: Francesca Koka, Maria Feltrin

Violoncello: Riccardo Pes

Cembalo: Francesco Paro

 

B.Brydern

Christmas Carnival

 

V.Poles

Concerto Grosso per orchestra e gruppo rock

Allegro

Andante

Allegro

 

C.Saint-Saens

Il carnevale degli animali

Introduzione e marcia reale del leone

Galline e galli

Emioni

Tartarughe

Canguri

Acquario

Personaggi dalle lunghe orecchie

Cucù

La voliera

I pianisti

I fossili

Il cigno

Finale

 

Canti tradizionali natalizi

In Notte Placida

Tu Scendi dalle Stelle

Astro del Ciel

Gli Angeli nelle Campagne

 

SABATO 28 SETTEMBRE 2013, ore 20.45

EX CHIESA DI SAN GREGORIO – SACILE (PN)

 

Per informazioni:

Associazione Ensemble Serenissima

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 349.5912912 / 347.2184731

 www.ensembleserenissima.com sacile

 

 

PROGRAMMA

 

  

R.Clarke

Sonata per viola e pianoforte

Impetuoso. Poco agitato

Vivace

Adagio.Allegro

 

 

G.Enesco

Concertpiece per viola e pianoforte

         

  

D.Schostakovich

Sonata per viola e pianoforte op.147

Moderato

Allegretto

Adagio

 

 

 

 

 

Davide Zaltron, E’ presente come solista e soprattutto in formazioni da camera nelle più prestigiose sedi in Italia e in 22 Paesi del Mondo (Avery Fisher Hall del Lincoln Centre di New York, Musikverein di Vienna, Große Saal della Philarmonie di Berlino, Teatro dei Champ-Elysées di Parigi, Festival dello Schleswig-Holstein, Menuhin Festival di Gstaad, Sala Mozart di Strasburgo, Gewandhaus di Lipsia, Fondazione Gulbenkian di Lisbona, Università della Florida, Erkulessaal e Prinzregentheather di Monaco, Festival di Ankara, Coliseum di Buenos Aires, Teatro Oriente di Santiago del Cile, Festival di Verbier, Salle Garnier e Grimaldi Forum di Montecarlo, Festival di Ambronay, Palau de la Musica di Valencia, e a Salisburgo, Gerusalemme, Tokio, Pechino, Shangai, Hong Kong, Hanoi, Rabat, Tirana, San Paolo del Brasile…). Ha collaborato come prima viola con le più importanti orchestre da camera d’Italia, dall’Orchestra d’Archi Italiana di Brunello all’Orchestra da Camera di Mantova, dai Virtuosi Italiani ai Solisti di Pavia di Dindo, ed è da molti anni prima viola dell’Orchestra da Camera Italiana di Accardo. Ha suonato come Prima viola in una quarantina di altre orchestre (RAI di Milano, Orchestra da Camera di Padova, Haydn di Bolzano, La Fenice di Venezia, Orchestra Sinfonica di Sanremo, Accademia I Filarmonici, Academia Montis Regalis, Ensemble Barocco di A.Curtis, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro San Carlo di Napoli...). Ha avuto occasione di suonare musica da camera con Mario Brunello, Bruno Canino, Dale Clevenger, Enrico Dindo, Domenico Nordio, Marius Patyra, Luigi Piovano, Laura Polverelli, Ivan Rabaglia, Stefania Redaelli, Marco Rogliano, Danilo Rossi, il Trio Italiano, Pavel Vernikov… Ha collaborato a numerose registrazioni discografiche (Brandeburghesi di Bach con I Solisti dell’Olimpico - CD Live per Amadeus). Fra gli impegni recenti i Quintetti di Mozart e Brahms con S.Tchakerian, G.Shek, D.Rossi ed E.Dindo (Live RAI3), i Quartetti di Ritter con P.Carlini, A.Martini e P.Bosna (CD Naxos), La Trota di Schubert con l’Ensemble Musagète (CD Velut Luna), la Concertante di Mozart con M.Rogliano (Live RAI3), i Lieder op.91 di Brahms con L.Polverelli e G.B.Rigon, il Sesto Brandeburghese con l’Orchestra Barocca di Bologna (tournée come solista con strumenti originali). Collabora come prima viola con I Barocchisti di Lugano diretti da Diego Fasolis (con cui ha registrato l’ultimo CD di Cecilia Bartoli e ha partecipato alla relativa tournée europea), ed ha ottenuto grande successo al Festival di Asiago con la prima esecuzione assoluta del Concerto per viola e della Concertante per viola e violoncello, coro e orchestra (violoncellista Julius Berger) di Giovanni Bonato.  Diplomato in violino con Sonig Tchakerian e in viola con Armando Burattin e Bruno Giuranna, con quest’ultimo ha continuato il perfezionamento per molti anni presso l’Accademia Stauffer di Cremona. Oltre a lezioni con Salvatore Accardo, Mario Brunello, Giuliano Carmignola, Rocco Filippini e Dino Asciolla, ha studiato anche con i membri delle più prestigiose formazioni storiche italiane: dal Quartetto Italiano (Borciani, Rossi), al Trio Italiano d’archi (Gulli, Giuranna) e al Trio di Trieste. Docente di Viola ai Conservatori di Bari, Torino ed ora Vicenza, è uno degli insegnanti più apprezzati, avendo molti suoi allievi conseguito importanti risultati: vincitori di concorso come Prima Viola dell’Orchestra di Santa Cecilia, dell’Orchestra Nazionale della RAI, dei Pomeriggi Musicali di Milano, del Teatro Regio di Torino, e prime viole anche con l’Orchestra Filarmonica del Teatro alla Scala, La Fenice di Venezia, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra Cherubini del M°Muti, l’Orchestra Nazionale dei Conservatori Italiani, I Filarmonici di Torino, la Konzert Orchester Arpeggione - Austria.

 

 

Gabriele Dal Santo, Si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al conservatorio di Vicenza sotto la guida del M° Rigobello con il quale ha conseguito successivamente il diploma accademico di secondo livello in Discipline Musicali con la votazione di 110, lode e menzione speciale di merito.  Ha frequentato il corso triennale di alto perfezionamento pianistico di Trento tenuto dai maestri Margarius e Kravtchenko  e ha studiato all’Accademia Internazionale Incontri col Maestro di Imola, diplomandosi nell’ottobre 2004. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti e premi partecipando a concorsi pianistici nazionali e internazionali (tra i quali Città di Treviso, Camillo-Togni a Gussago-Brescia, Il solista e l’orchestra a Campobasso). Tra le altre partecipazioni si annoverano quelle del Premio Busoni (Bolzano), Prix Vandome  (Pesaro), Beethoven Klavierwettbeverb (Vienna), Reine Elisabeth (Bruxelles). Ha tenuto recital solistici e concerti con orchestra (Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, Sinfonietta Italiana, Orchestra da camera di Padova e del Veneto, Orchestra di Roma e del Lazio) diretto dai maestri Andretta, Misto, Dini-Ciacci, Renzetti, Lu Jia, Calvi. Ha frequentato diverse masterclasses tenute dai maestri D’Alberto, Jasinsky, Cohen, Lucchesini, Spagnolo, Shelley, Naborè. Collabora intensamente con l’Ensemble Musagète nella stagione di musica da camera ospitata nelle gallerie di Palazzo Leoni Montanari di Vicenza. Con il medesimo ensemble ha registrato due CD per Velut Luna con musiche di Schubert e Campogrande.

 

INGRESSO LIBERO