Una voce dal Livenza 2019

Anni precedenti

Cerca

 

 

Giovedì 2 giugno 2016, ore 20.45
Villa Frova – Stevenà di Caneva (PN)
INGRESSO LIBERO
 
 
 
EVOLUZIONE ROMANTICA - da Beethoven a Skrjabin
 
 
 
Anna Rigoni, pianoforte
fvg international music meeting, ensemble serenissima, concerti
 
 
 
Programma
 
J.Brahms (1833-1897)
Thema mit variationen op.18b in Re minore
(Klavierfassung des Variationensatzes aus dem streichsextett)


L.v.Beethoven (1770-1827)
Sonata n.30 in Mi maggiore, op.109
Vivace, ma non troppo
Prestissimo (mi minore)
Andante molto cantabile ed espressivo


F.Liszt (1811-1886)
Ballata n.2 in Si minore


A.Skrjabin (1872-1915)
dagli Studi op.8
n.8-9-10-11-12
 
 
 
Anna Rigoni, nasce a Padova il 2 giugno 1996. Si avvicina in tenera età al pianoforte, e nel 2006 viene ammessa al Conservatorio "A.Pedrollo" di Vicenza, nella classe di Antonio Tessoni. A soli 17 anni esegue il Concerto per Pianoforte ed Orchestra K415 di Mozart, nell'ambito del Festival FVG International Music Meeting, Sacile Estate Musicale.
Nel 2014 ha studiato con il M° Roberto Plano, sotto la cui preziosa guida ha ottenuto vari premi, fra cui il Primo Premio Assoluto al IV Concorso Pianistico Internazionale “Andrea Baldi” di Rastignano (Bologna). Attualmente frequenta il X anno di Pianoforte sotto la guida del M° Riccardo Zadra.
Fin dall’età di 10 anni ha partecipato a Concorsi Nazionali ed Internazionali, ottenendo numerosi premi, fra cui il Primo Premio al 17° concorso nazionale “Dino Caravita” (RA), Primo Premio al 18º e al 21º Concorso “Riviera della Versilia”, il Primo Premio al 7° e al 9° Concorso Nazionale “Città di Piove di Sacco”, il Primo Premio alla XX edizione del concorso “Città di Giussano”e il Primo premio assoluto al 28° Concorso Pianistico “Città di Albenga”.
Grazie alla vittoria del IV Concorso Pianistico Internazionale “Andrea Baldi", è stata invitata a tenere un récital presso il Teatro delle Clarisse, a Rapallo.
Si è esibita, inoltre, per la rassegna concertistica dedicata ai giovani talenti “I Concerti a Palazzo”, a Sacile.
È stata selezionata fra i migliori allievi del Conservatorio di Vicenza per partecipare alle Masterclass di Wolfran Schmitt Leonardy, John O'Conor, Benedetto Lupo e Boris Berman.
Ha inoltre partecipato alle Masterclass di Roberto Plano, Roberto Prosseda, e con Stefania Redaelli ha seguito i “Corsi Annuali di Alto Perfezionamento Musicale” all’Accademia Musicale di Sacile.
Nel 2014 è stata anche scelta fra i migliori allievi del Conservatorio di Vicenza per partecipare alla fase finale del XXIV Concorso Nazionale Società Umanitaria.
Ha vinto una borsa di studio nell'ambito del 32° e 33° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro. Grazie a questo risultato, è stata invitata ad esibirsi per la rassegna concertistica "L'Estate d'Inverno” della Fondazione di S. Cecilia di Portogruaro.
Nel 2015 è stata scelta come rappresentante del conservatorio di Vicenza per partecipare alle selezioni regionali del concorso “Giovani Talenti della musica” - Alda Rossi da Rios organizzato da Soroptimist, e, in quanto vincitrice della selezione regionale Veneto ha partecipato alla prova finale nazionale.
Attualmente segue i corsi di perfezionamento all’Accademia Musicale Varesina sotto la guida del M° Roberto Plano.
Giovedì 7 aprile 2016, ore 20.45
Teatro Zancanaro – Sacile (PN)
INGRESSO LIBERO
 
 
 
SERENATA IMMAGINARIA
 
 
 
Orchestra d'archi del Conservatorio "G.Tartini" di Triestefvg international music meeting, ensemble serenissima, concerti
Docente preparatore: M° Fabio Pirona
 
 
 
Programma
 
J.S.Bach (1685-1750)
dalla Cantata  BWV140
Corale
 
 
J.Haydn (1732-1809)
dal Quartetto op.3 n.5          
Andante cantabile
(Serenata)
 
 
W.A.Mozart (1756-1791)
dal Quartetto KV 159
Allegro
                        
dal Quartetto KV 173
Fuga
 
 
L.v.Beethoven (1770-1827)
dalla Serenata op.8
Alla Polacca
 
F.Schubert (1797-1828)
dal Quartetto op.29 D.804   
Andante
(Rosamunde)
 
 
A.Dvořák (1841-1904)
dalla Sonatina op.100
Allegro Risoluto
 
 
J.Suk (1874-1935)
Meditazione su un antico corale cieco S.Venceslao op.35a    
 
 
B.Bartók (1881-1945)
Danze Rumene per archi  SZ 68
Joc cu bata. Molto moderato
Braul. Allegro
Pe loc. Moderato
Buciumeana. Andante
Poarga romaneasca. Allegro
Maruntel. L’istesso tempo
Maruntel. Allegro vivace
 
 
 
L’Orchestra d’archi suona senza l’ausilio di un direttore perchè il lavoro svolto in sede di preparazione mira ad una concezione del quartetto d’archi esteso all’orchestra intera. L’Orchestra ha già eseguito un vasto repertorio, dal barocco al ’900 storico e, oltre che in Regione, ha eseguito numerosi concerti anche in Austria e Slovenia. Nel 2012 e nel 2013 è stata invitata al Quirinale a Roma dove ha eseguito due concerti alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana e delle massime autorità dello Stato, ricevendo unanimi consensi.
 

 

ORGANICO

Violini Primi: Snezana Acimovic, Shuo Zhang, Marina Nadalin, Silvia Reinotti, Valentina Pacini, Aliosa Solak, Teresa Vio, Lidia Boijnovic, Arianna Bandieramonte, Nicola Davidov, Irina Monieva, Halima Igbaria, Dragana Gajic, Diana Perez Tedesco

Violini Secondi: Paolomartino Del Marco, Nadia Perovic, Francesca De Nardi, Alessandro Mele, Ilaria Mariuzzo, Stefano Morasso, Anna Scolaro, Lorenzo Petrachi, Elisa Alessandro, Giovanna Rados, Angela Mognol, Gioia Codognotto, Angela Balzano, Luisa Balzano 

Viole: Angelica Groppi, Lucia Dorfmann, Zuareva Liubov, Lucy Passante, Jacopo Toso, Giovanni Dalle Aste, Alessio Bergamasco

Violoncelli: Katia Pangher, Davide Forti, Thomas Bilzis, Ilsu Guresci, Gaia Jark, Alice Romano

Contrabbassi: David Mezei, Adalbero Ambotta, Kevin Cooke, Matteo Bucci

Sabato 2 aprile 2016, ore 20.45
Villa Frova – Stevenà di Caneva (PN)
INGRESSO LIBERO
 
 
 
LE SONATE DI BEETHOVEN PER VIOLINO E PIANOFORTE
 
 
 
Emmanuele Baldini, violinofvg international music meeting, ensemble serenissima, concerti
Roberto Turrin,pianoforte
 
 
 
Programma
 
L.v.Beethoven (1770-1827)
Sonata op. 23 n.4 in La minore
Presto
Andante scherzoso più Allegretto
Allegro molto
 
Sonata op.96 n.10 in Sol maggiore
Allegro moderato
Adagio espressivo
Allegro
Poco Allegretto
 
 
 
Emmanuele Baldini, violino. E’ nato a Trieste (Italia) in una famiglia di musicisti.
Dopo aver studiato nella propria città con Bruno Polli, si è perfezionato con Corrado Romano a Biella e a Ginevra ( “Virtuosité” ), con Ruggiero Ricci a Berlino e Salisburgo e, per la musica da camera, con Franco Rossi e il Trio di Trieste.
Vincitore di numerosi primi premi in competizioni internazionali, ha iniziato la sua carriera in seguito alla vittoria del 3 premio “R. Lipizer” di Gorizia, e al 1 premio con menzione d’onore “Virtuosité”, a Ginevra.
In duo con suo padre Lorenzo, ha suonato in tutta Europa, in Sudamerica e in Australia. Dopo vari anni dedicati prevalentemente alla musica da camera, si é rivolto con entusiasmo alla carriera solistica, suonando i principali concerti del repertorio violinistico con importanti orchestre: Wiener Kammerorchester (Mozart), Suisse Romande (Schostakovich), Rundfunk Sinfonieorchester Berlin (Schumann), Orch. di Trieste (Dvorak e Mozart), Orchestra Sinfonica dello Stato di São Paulo (Casella, Beethoven, Schumann), Flanders Youth Symph. Orchestra (Bruch), Orchestra da camera di Mantova (Mozart), Interpreti Veneziani.
In complessi da camera o come solista ha giá suonato nelle principali sale del mondo.
Piú recentemente, in Brasile dove risiede, ha una carriera regolare e intensa come solista con le principali orchestre del Paese (il suo repertorio racchiude circa 20 diversi concerti per violino e grande orchestra, con alcune raritá come Busoni, Casella, Weill, Schnittke…), oltre ad essere invitato regolarmente negli USA (nel marzo 2010 ha debuttato con grande successo a New York in recital con la pianista Simone Leitão)
Intensa la sua attivitá discografica: oltre ad avere inciso piú di dieci CD, sono in procinto di essere pubblicati 2 volumi di Fantasie da opere italiane (ALGOL EDITORA) per violino e piano, un CD con Sonate per violino e piano di Camargo Guarnieri (con la pianista Dana Radu) e in 3 cofanetti doppi, le grandi serie di concerti di Vivaldi: i 12 Concerti dell’op. 3 ( “L’Estro Armonico” ), i 12 Concerti dell’ op. 4 ( “La Stravaganza” ) e i 12 Concerti dell’ op. 8 ( “Il Cimento dell’armonia e dell’invenzione” ).
Fondatore del QUARTETO OSESP, con questo gruppo negli ultimi tre anni ha collaborato com artisti come R. Castro, A. Cohen, J. Ph. Collard, A. Meneses, C. Pagano, L. Zilberstein e altri, registrando anche un CD di prossima uscita com i Quintetti di Schumann e Dvorak, com il pianista Ricardo Castro.
E’ stato spalla a Bologna (Orchestra del Teatro Comunale), Trieste (Orchestra del Teatro “G. Verdi”), La Coruña (Orchestra Sinfonica da Galicia), e dal 2005 é spalla dell’Orchestra Sinfonica dello Stato di São Paulo, in Brasile.
 
 
Roberto Turrin, pianoforte.  Compie gli studi a Trieste, sotto la guida del M° Luciano Gante, e dopo aver ottenuto il diploma con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “G. Tartini”, cura il proprio perfezionamento con lo stesso M° Luciano Gante frequentando in seguito i corsi di perfezionamento tenuti dalla pianista Lya De Barberiis in Italia (Aosta,Viterbo etc.) ed in Svizzera  (Meisterkurse Zofingen).
Premiato in concorsi pianistici internazionali, quali “Premio Yamaha” - Stresa e “S. Rachmaninov” - Morcone, inizia a svolgere attività
concertistica come solista tenendo recital in Italia, in Europa (Albania, Finlandia, Austria, Russia, Irlanda,  Slovenia, Francia, Norvegia, Ucraina, Lituania, Germania, Polonia etc.) e negli Stati Uniti e Canada, presentando in varie occasioni partiture in prima esecuzione assoluta . Ha al suo attivo incisioni sia radiofoniche che televisive per la RAI, la Tv di Albania, la  RadioTv  Slovena, Radio Tv Nazionale Bulgara , Tv Polonia e per la Televisione di Stato Bielorussa, ed ha inoltre inciso per la Epic opere del compositore P. Pessina in duo con il violinista Emanuele Baldini.
Ha nel tempo approfondito la letteratura cameristica con Pianoforte, tenendo concerti in formazione di Duo con cameristi quali E.Stoia, J.Francini, E.Baldini, G.Di Vacri, N.Granillo, Cris Inguanti,  L.Degani etc., e collaborando inoltre con diversi Ensemble cameristici di vario organico. E’ docente di  pianoforte presso il Conservatorio “G. Tartini” di Trieste,  istituzione in cui ricopre dallo scorso Novembre 2015 la carica di Direttore.
tiene regolarmente corsi di perfezionamento strumentale e cameristico in Italia. È stato chiamato a far parte di giurie per vari concorsi nazionali ed internazionali, e’ attualmente coordinatore artistico del Festival “Echos”, ed è stato invitato a tenere dei Master sulla letteratura italiana per pianoforte del ‘900, che ha da sempre focalizzato il suo interesse, presso importanti enti musicali (S. Francisco State University, Stanford University, S. Jose’ State University, Roosevelt University -Chicago,  Illinois University -Chicago,University of Toronto , McGill University -Montreal , Academy of Music di Zagabria , Conservatorio di Innsbruck, Norges Musikkhogskole di Oslo,Escola Superior de Musica di Lisbona, National Music Academy  di Sofia…), collaborando inoltre frequentemente con diverse importanti istituzioni musicali come De Paul University-Chicago, Loyola University-Chicago, DIT Conservatory of Music Dublino , San Diego Music College.
DOMENICA 20 DICEMBRE 2015, ore 17.30
Palazzo Ragazzoni - Sacile
 
 
La Boîte à Joujoux - La scatola dei giocattoli
CONCERTO DI NATALE PER PICCOLI E GRANDI
 
 
 
 
ensemble serenissima
La boìte à joujoux, La scatola dei giocattoli, è un balletto destinato all'infanzia ma come spettacolo di marionette. Nel balletto di Debussy assistiamo all'uscita dei giocattoli, di notte, dalla scatola in cui sono rinchiusi, a una battaglia accesasi d'improvviso perché il soldato, innamorato della bambola, viene ferito da Pulcinella, al nascere nella bambola di un sentimento amoroso verso il soldato, alle loro nozze e alla loro felice vita coniugale (e Pulcinella diventa guardia campestre). Ciascuno dei tre personaggi ha il suo tema, il suo leitmotiv: un valzer soave per la bambola, una stridente e aggressiva combinazione di suoni per Pulcinella, una fanfaretta "gentilmente militare" per il soldato.
 
 
PROGRAMMA
 
CLAUDE DEBUSSY (1862-1918)
 
Children’s corner
Doctor Gradus ad Parnassum
Jumbo’s Lullaby
Sérénade for the doll
The snow is dancing
The little shepherd
Golliwogg’s cake-walk
 
La Boîte à Joujoux
Ballet pour enfants par André Hellé
(Versione dell’Autore per pianoforte e voce recitante)
Prélude. Le sommeil de la boîte - Très modéré
Le magasin de jouets
Le champ de bataille
La bergerie à vendre
Après fortune faite
Épilogue
 
 
 
STEFANIA REDAELLI (pianoforte). Milanese, già prima dei vent'anni vince numerosi concorsi e suona come solista con le orchestre dei Pomeriggi Musicali, dell'Angelicum e della RAI di Milano. Ha suonato con Salvatore Accardo, Massimo Quarta, Mario Brunello, Cecilia Bartoli, Maria Grazia Bellocchio, Rocco Filippini, Bruno Giuranna, Sergej Krilov, Alan Meunier, Paul Meyer, Domenico Nordio, Antony Pay, Marco Rizzi, SonigTchakerian, Edoardo Zosi... E' presente nelle più importanti sedi musicali: Boston Symphony Hall, Schauspielhaus di Berlino, Wigmore Hall di Londra, Festival de Musique en Mer,Yong Siew Toh di Singapore, Festival MITO, Bodensee Festival di Lindau, Cemal Resit Rey di Istanbul, Serate Musicali di Milano, Accademia Chigiana, Settimane Internazionali e Teatro San Carlo di Napoli, Unione Musicale di Torino, Festival di Stresa, Festival MITO, GOG di Genova, IUC di Roma, Biennale di Venezia, I Concerti di Radio3 (Concerti al Quirinale, Radio3 Suite)... Allieva di E.Esposito, ha studiato anche con B.Canino, M.Perahia, P.Borciani, D.De Rosa e N.Brainin. Già assistente di Accardo e Filippini, ha accompagnato master class della Kabaiwanska, Gulli, Yo-Yo Ma, Tretiakov, Hagen e Belkin. E' docente di musica da camera al Conservatorio di Vicenza e di pianoforte ai Corsi di Alto Perfezionamento Musicale all'Accademia Musicale di Sacile, gestita dall’Associazione Ensemble Serenissima. Ha inciso per Warner e Warner Fonit-Cetra, Brilliant, AS Disc, Stradivarius, Dynamic.
 
SEBASTIANO SARDO (voce recitante). Attore teatrale, nato a Siracusa nel 1985, si diploma nel novembre 2013, dopo avere seguito assiduamente il corso triennale per attori istituito presso la Civica Accademia d'Arte Drammatica "Nico Pepe" di Udine. Qui, oltre ad avere approfondito lo studio della Commedia dell'Arte, si perfeziona con Maestri come Claudio De Maglio, Maurizio Schimdt, Francois Kahn, Jean Paul Denizon, Pierre Byland, Arturo Cirillo, Julie Stanzak, Giambattista Storti e Carlo Boso. La formazione artistica si affianca agli studi umanistici in Giurisprudenza, facoltà dell'Università Statale di Milano. Segue periodicamente dei laboratori in qualità di allievo attore e nell'anno 2015 dirige dei giovani studenti, iscritti alla facoltà di Giurisprudenza dell'Università Statale di Milano, a interpretare logografie scritte di propria mano, all'interno del Convegno Processo a Socrate organizzato dalla Prof.ssa Laura Pepe. Ad oggi la sua attività si concentra prevalentemente nel campo teatrale in qualità di allievo attore, presso la Compagnia del Lemming di Rovigo diretta da Massimo Munaro, e si accompagna ad una costante attenzione alle tematiche ambientali e civili.
L'Associazione Ensemble Serenissima si inserisce nel circuito provinciale dei concerti di MUSAE con tre appuntamenti:
 
 
 
OGGI... MUSICA
FVG ACADEMY ORCHESTRA "LA SERENISSIMA"
Direttore: M° Mario Zanette
 
 
 
 ensemble serenissima
GIOVEDI' 10 SETTEMBRE, ore 20.45
Sala Consiliare della Provincia - Pordenone
 
SABATO 12 SETTEMBRE, ore 20.30
Villa Frova - Stevenà di Caneva
 
DOMENICA 13 SETTEMBRE, ore 19.00
Santuario della "Santissima" - Polcenigo
 
 
 
 
Programma
 
G.Tartini
Concerto per violoncello, archi e cembalo in La maggiore n.87
Allegro
Larghetto
Allegro assai
Violoncello solista: Riccardo Pes
 
A.Vivaldi
Concerto per archi e cembalo in Sol maggiore "Alla rustica"
Presto
Adagio
Allegro
 
W.A.Mozart
Sinfonia n.23 in Re maggiore K181
Allegro spiritoso
Andantino grazio
Presto assai
 
J.Brahms
Danza ungherese n.1
Danza ungherese n.5
 
V.Poles
Cristine
 
Queen
Bohemian Rapsody
 
V.Poles
Concerto grosso
 
N.Piovani
La vita è bella
 
 
 
 
FVG ACADEMY ORCHESTRA "LA SERENISSIMA"
Il progetto si avvia grazie all'Orchestra La Serenissima di Sacile nata nel 1989 (diventata associazione nel 1998) per mantenere attiva l'orchestra giovanile formatasi in seno alla Scuola Media ad Indirizzo Musicale. Diretta dal M° Mario Zanette, nel corso degli anni partecipa a concorsi (con numerosi primi premi: Concorso Nazionale di Ischia, Concorso Internazionale di Stresa, Concorso Nazionale di Napoli, Concorso Nazionale di Pesaro, Rassegna Nazionale di Catania), tournée in Alsazia e Lorena (Francia), Slovenia, Argentina, Taiwan e appuntamenti musicali fino a diventare un'orchestra da camera che, oltre ai componenti originali, vede diversi aggiunti in studenti di Conservatori Statali e professionisti con un'attività intensa concertistica e operistica di notevole spessore. Per la congiuntura economica nazionale non favorevole, l'orchestra ha progressivamente ridotto la propria attività come orchestra professionistica, curando però un ottimo vivaio che dà vita a questo progetto inteso a raccogliere tutti i giovani musicisti del Triveneto, per formare una nuova realtà giovanile di caratura artistica. Nasce così nel 2012, l'FVG Academy Orchestra "La Serenissima". Si esibisce in vari concerti: nel 2012 a Sarone, nel 2013 nello spettacolo "Note e Danza" presso il Teatro Zancanaro di Sacile, nella manifestazione Ciara Stela e con il coro giovanile della base di Aviano. Nel 2014 è stata invitata a suonare in occasione della giornata della memoria e ha tenuto, insieme al Coro San Lorenzo di Sacile, due concerti nel circuito Provinciale di MUSAE. Nel dicembre dello stesso anno ha preso parte al progetto "Nativitas" organizzato dall'USCI FVG e ha tenuto il concerto di Natale presso Villa Frova di Stevenà di Caneva. Anche nel 2015 è stata protagonista in numerosi eventi fra i quali "La giornata della memoria" presso Palazzo Ragazzoni a Sacile e "Voci di solidarietà" presso il Teatro Zancanaro di Sacile. A giugno è stata ospite a Capodistria esibendosi in versione da camera e sinfonica. E’ stata inoltre invitata a rappresentare le orchestre italiane nel Festival Internazionale delle orchestre giovanili a Buenos Aires (Argentina).
Venerdì 21 agosto 2015, ore 20.30
Teatro Zancanaro - Sacile
 
TAMBURI DI PACE
"European Spirit of Youth Orchestra"
direttore: IGOR CORETTI-KURET
interpreti: PAOLO RUMIZ
 
 
 
Ingresso: 15€
Prevendita dei biglietti è attiva
presso la Pro Sacile dalle 8:30 alle 17:30,
ogni informazione al cell: 349.5912912.
 
ensemble serenissima
Programma
 
 
PRELUDIO
Marcetta per due ottavini e tamburo rullante dall’ ”Emilija”
di Fabian Perez Tedesco
 
…LA FINE DEL MONDO SI CONSUMA IN MILLEOTTOCENTOQUATTRO PASSI…
(i feretri dell’Arciduca Ferdinando e della moglie Sofia sfilano per Trieste)
Trauer Marsch dalla Sinfonia n.5 in Do diesis minore
di Gustav Mahler
 
… L’EUROPA ENTRA IN GUERRA AL PASSO DI WALZER …
“Kaiser Walzer”, op.437
di Johann Strauss
 
… NELLE TRINCEE DEL FRONTE OCCIDENTALE ...
Allegro deciso dalla Suite n.1, “L’Arlésienne”
di Georges Bizet
 
… IL CIELO INFINITO DELLA GALIZIA …
Andante cantabile, con alcuna licenza, dalla Sinfonia n.5 in Mi minore, Op. 64
di Petr Ilic Cajkovskij
 
... PRIMA DELL’ATTACCO AL NEMICO ...
Il cigno di Tuonela dalla Suite “Lemminkäinen”
di Jean Sibelius
 
… UNA PREGHIERA PER I CADUTI E PER I SOPRAVISSUTI ...
Adagietto, dalla Sinfonia n.5 in Do diesis minore
di Gustav Mahler
 
… IL MIRACOLO DEL NATALE 1914 …
(la nascita dell’Europa)
Inno alla gioia dalla Sinfonia n.9 in Re minore Op.125
di Ludwig van Beethoven
 
EPILOGO
… LA SPERANZA RIPOSTA NEI GIOVANI ...
Danze Polovesiane dall’opera “Il Principe Igor”
di Alexander Borodin
 
 
 
 
L'associazione Culturale Ensemble Serenissima in collaborazione con l'Orchestra "La Serenissima", la Pro Sacile e l'Amm.Ne Comunale organizza un evento eccezionale, intitolato “Tamburi di Pace”, che vedrà in scena lo scrittore PAOLO RUMIZ protagonista, in veste di narratore, di un’evocazione storica con “parole sull’Europa ad un secolo dalla prima guerra mondiale”, accompagnato dall’Orchestra Sinfonica dei Giovani Musicisti Europei (European Spirit of Youth Orchestra, ESYO), diretta dal Maestro IGOR CORETTI-KURET.
 
La ESYO è costituita da 70 giovanissimi musicisti, attentamente selezionati, provenienti da diversi Paesi europei. Simbolicamente pronipoti di coloro che furono costretti ad una guerra feroce, si fanno ambasciatori di un messaggio di pace e collaborazione tra i Popoli.
 
Igor Coretti – Kuret Violinista, didatta e direttore d’orchestra, affermato in campo internazionale, é conosciuto per la grandissima capacità comunicativa con i giovani. Il suo nome è legato a tre Orchestre giovanili internazionali formate da giovani musicisti tra gli 11 ed i 18 anni, da lui ideate e create nell’arco di tempo di quasi venticinque anni, splendido esempio d’eccellenza musicale e d’incontro intercultuale tra i giovanissimi musicisti personalmente selezionati (ogni anno) nei paesi del Centro Europa. Dopo il diploma in violino presso il Conservatorio di musica di Trieste ed una breve ma importantissima esperienza formativa con l’Orchestra Giovanile Italiana, una produzione con il M° Riccardo Muti, Igor Coretti-Kuret si reca a Hannover in Germania per perfezionarsi con il violinista tedesco Friedrich von Hausegger (allievo di Adolf Busch, Georg Kulenkampf e Bram Ederling). Nel 1994 pone le basi per la creazione dell’EUROPEAN SPIRIT OF YOUTH ORCHESTRA, formata da giovani musicisti tra gli undici ed i diciotto anni, selezionati tra i migliori allievi delle scuole di musica dell’Albania, Austria, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Rep. Ceca, Estonia, Italia, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Polonia, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Ucraina e Ungheria. Tiene corsi di strumento e di musica d’insieme e seminari di didattica strumentale in Italia ed all’estero (Austria, Bielorussia, Croazia, Polonia, Serbia, Slovenia e Ungheria,) ed è spesso invitato a presiedere le giurie ai vari concorsi nazionali ed internazionali per solisti, per formazioni cameristiche e orchestre. Dal 2010 al 2013 è stato docente straordinario nell’ambito dei Corsi speciali per talenti, presso il Conservatorio Musicale “Kosta Manojlovic” di Belgrado. Dal 2013 è direttore ospite dell’Orchestra Filarmonica di Stato di Iasi (Romania). Premiato con la Medaglia d’Onore dell’Iniziativa Centro Europea per gli straordinari servizi resi grazie ai risultati ottenuti in ambito europeo con l’orchestra giovanile sinfonica dell’Iniziativa Centro Europea. Attualmente cura la direzione artistica sia del Progetto “European Spirit of Youth Orchestra” che di altri importanti progetti musicali internazionali. Lingue parlate: Italiano, Inglese, Tedesco, Sloveno e Serbo-Croato.
 
 
 
L’evento, promosso dall’Associazione Culturale “Scuola per Giovani Musicisti” di Trieste cui hanno dato il loro patrocinio la Presidenza del Parlamento Europeo,  il Comitato per il Centenario della Grande Guerra (Presidenza del Consiglio dei Ministri), l’Ambasciata Slovena in Italia, il Comitato Nazionale Sloveno per il Centenario e diversi Enti locali (tra cui la Provincia e il Comune di Trieste, i Comuni di Capodistria e Tolmino), avrà il seguente calendario:
Mercoledì 19 agosto: Capodistria/Koper (SLO), Chiostro di San Francesco. Presentazione dell’orchestra ESYO e dell’iniziativa “Tamburi di Pace” alle autorità, alle personalità, agli sponsor e ai donatori.
Giovedì 20: Portorose/Portorož (SLO), Auditorio. Concerto organizzato in collaborazione con l'Unione Italiana.
Venerdì 21: Sacile (PN), Teatro Politeama Zancanaro.
Domenica 23: Chiusaforte (UD), Forte di Col Badin. Concerto organizzato in collaborazione con il Comune di Chiusaforte.
Lunedì 24: Tolmino/Tolmin (SLO), Scuola di Musica. Concerto organizzato in collaborazione con la Fondazione “Poti Miru - Sentieri di Pace” di Caporetto/Kobarid.
Mercoledì 26: Trieste, Teatro Lirico “G.Verdi”. Concerto organizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro Lirico “G. Verdi”  e per il quale è stato concesso il patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati.