Articoli

VENERDI' 30 NOVEMBRE 2018, ore 20.45
Teatro Don Bosco - Pordenone
 
INGRESSO LIBERO
 

"CONTAMINAZIONI TIMBRICHE"
 
 
ERICA FASSETTA, violino
GIANNINO FASSETTA, fisarmonica
 
 
VEDI LE FOTO   
PROGRAMMA
 
Johannes Brahms (1833-1897)
Danza ungherese n.5 in sol minore 
 
Johann Sebastian Bach – Zoltán Kodàly (1882-1967)
Lant Preludium
 
Nino Rota (1911-1979)
Il Valzer del Gattopardo
 
Astor Piazzolla (1921-1992)
Tristango
 
Antonio Vivaldi (1678-1741)
dal Concerto in fa minore «L’inverno» op.8 n.4
Adagio
 
Anonimo
Due Chitarre
 
Astor Piazzolla (1921-1992)
Chiquilin de Bachin
 
Ennio Morricone (1928)
C'era una volta il West
 
Astor Piazzolla (1921-1992)
Milonga sin palabras
 
Richard Galliano (1950)
Tango pour Claude
 
Vittorio Monti (1868-1922)
Czarda 

 


 
 
Erica Fassetta, violino
Allieva del Maestro Glauco Bertagnin a 19 anni si diploma privatamente presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia, perfezionandosi poi presso il Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano nella classe del Maestro Massimo Quarta e in seguito con il Maestro Ilya Grubert presso la Fondazione Musicale S.Cecilia di Portogruaro. Dal 2010 segue i corsi di Alto Perfezionamento con il Maestro Stefan Milenkovich. Ha seguito i corsi di perfezionamento con i Maestri Lucio Degani, Enzo Ligresti, Caterina Carlini, Mariana Sirbu, e per la musica da camera con il Trio di Parma e il Maestro Konstantin Bogino presso l'Accademia Santa Cecilia di Bergamo. Si esibisce in importanti stagioni concertistiche in Italia e all'estero. Collabora con diverse orchestre: Orchestra e Coro S.Marco di Pordenone, Orchestra Dolomiti Symphonia di Belluno, Orchestra “La Serenissima” di Sacile, Orchestra del Conservatorio "Benedetto Marcello" di Venezia, Orchestra del Conservatorio J.Tomadini di Udine, , Accademia Musicale di San Giorgio di Venezia, Orchestra I Filarmonici Veneti di Legnago e Orchestra da camera Gaetano Zinetti di Verona, orchestra da camera Fadiesis, orchestra Filarmonia veneta, orchestra I Virtuosi Italiani nell'ambito della stagione concertistica della Pietà di Venezia e l'orchestra del Maestro Diego Basso con il quale ha recentemente partecipato a produzioni Rai e Mediaset).
Suona stabilmente in varie formazioni cameristiche tra le quali in duo con la pianista Stefania Fassetta, il gruppo d’archi “Le Putte di Vivaldi” di Venezia, l' Orchestra da camera Nuova Ferruccio Busoni di Trieste e “I Musici di Vivaldi” ensemble nato dalla collaborazione di musicisti e prime parti di varie orchestre (tra cui i Solisti Veneti,Virtuosi Italiani, Teatro La Fenice di Venezia) con il quale ha effettuato tournèe in vari paesi europei e collaborato con prestigiosi solisti.
 
 
Giannino Fassetta, fisarmonica
Nato a Montereale Valcellina, in provincia di Pordenone, Gianni Fassetta inizia lo studio della fisarmonica all’età di sei anni con il Maestro Elio Boschello di Venezia, che sottolinea come già giovanissimo si distingua per spontaneità tecnica, facilità interpretativa e fervida musicalità (nella foto a fianco Gianni Fassetta è il sesto da destra in prima fila). Segue i corsi di perfezionamento con i Maestri F. Lips e W. Zubintskj. Classificatosi al primo posto in quindici concorsi nazionali e internazionali, partecipa a registrazioni per Rai TV, reti regionali e straniere. Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero (Argentina, Austria, Canada, Francia, Germania, Giappone, Pakistan, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria). Di particolare rilievo per la sua consacrazione artistica è la tournée in Argentina, dove si esibisce anche al Teatro Colòn di Buenos Aires in presenza di Laura Escalada Piazzolla, che lo colloca tra i migliori interpreti di Astor Piazzolla, concordando con la critica. 
Grazie a una riconosciuta versatilità interpretativa, Gianni Fassetta collabora stabilmente con artisti di fama internazionale in varie formazioni: da Kaleiduo a Remo Anzovino Trio, con cui dà vita a un centinaio di applauditi concerti internazionali di grande impatto live.  Con il concerto del 31 luglio 2009 a Forte dei Marmi, comincia a partecipare ai progetti musicali del Maestro Nicola Piovani, premio Oscar per la colonna sonora de “La vita e bella” di Roberto Benigni. 
Nel 2000 pubblica il CD “Evocazioni” con musiche proprie su testi del poeta Giuseppe Malattia della Vallata (Premio Letterario Internazionale) e nel 2002 il CD “Reflejo”, opera monografica sulla produzione di Astor Piazzolla. Porta inoltre il suo contributo strumentale in svariate produzioni di prestigiosi autori contemporanei ed è oggi impegnato in due  nuove realizzazioni discografiche: una come solista e una per Kaleiduo.  
Nel 2000 per la colonna sonora del film “Vajont” di Renzo Martinelli compone due brani per fisarmonica e quartetto d’archi, ora editi dalla casa discografica Sugar Music di Milano.
La sua sensibilità e il suo stile sono apprezzati da compositori contemporanei, come il triestino Daniele Zanettovich, che gli hanno dedicato scritture ad hoc per fisarmonica.  
Dal 2011 è anche impegnato come direttore artistico del Fadiesis Accordion Festival, organizzato dall’Associazione Musicale”Fadiesis” tra Pordenone e Matera, con crescente consenso di pubblico.