Articoli

 

VENERDI' 16 GIUGNO 2017, ore 20.45
Ex Chiesa di San Gregorio, Via Garibaldi - Sacile (PN)
 
INGRESSO LIBERO

 

SIRENE, ONDINE, LORELEY 
E LE ALTRE DONNE DELL'ACQUA

 

SELENA COLOMBERA, soprano 
RUGGERO SPAGNOL
, pianoforte
con la partecipazione straordinaria della giornalista,
lettrice ed autrice MARIA BALLIANA

 

VEDI LE FOTO    
FILIPPO FILIPPI (1830-1887)
Fantasia (le ondine) op.30 n.8

MARIO CASTELNUOVO-TEDESCO (1895-1968)                     
Sera d’estate op.40 n.2

GAETANO PALLONI (1831-1892)
Canto delle Ondine

OTTORINO RESPIGHI (1879-1936)
da “Quattro Liriche”
La Naiade

GEORGES BIZET (1838-1875)
La Sirène

GIULIANO MAURONER (18646-1919)
Sirenetta

GIOVANNI SGAMBATI (1841-1914)
La Sirena

GIAN FRANCESCO MALIPIERO (1882-1973)
da “Sonetti delle fate”
Melusina

FRANZ LISZT (1811-1886)
Loreley S.273 n.1

ROBERT SCHUMANN (1810-1856)
da Liederkreis op.39 n.3
Waldesgespräch

CLARA WIECK SCHUMANN (1819-1896)
Loreley

ANTONÍN DVOŘÁK (1841-1904)
da “Rusalka”
Canzone alla Luna
 

 

NOTE DI SALA
Il concerto è composto principalmente da arie da camera per poi concludersi con la celebre Canzone alla luna tratta dall’opera Rusalka di Dvořák. Strutturalmente si divide in tre momenti sulla base della tipologia delle figure trattate. Ondine, eteree figure dalle sembianze di donne ma prive d’anima, nella prima parte; le più classiche Sirene nella parte centrale conclusa da una interessante Melusina, una Sirena dalla coda di serpente di origine medievale e completa il quadro la figura della renana Loreley, una Donna-Sirena dalla storia affascinante.

 

SELENA COLOMBERA, soprano

Si è diplomata in canto nel 2012, presso il conservatorio B.Marcello di Venezia e nel 2015 ha conseguito con lode il diploma di secondo livello in Musica Vocale da Camera presso il conservatorio A.Pedrollo di Vicenza con una tesi-concerto sulle Sirene e le altre donne ibride nella musica vocale da camera. Attualmente è iscritta al master biennale di II livello in Repertorio vocale da camera italiana fra Otto e Novecento presso il conservatorio G.Verdi di Milano. In coppia con il pianista Didzis Kalnins è risultata vincitrice del Primo premio al Concorso Abbado 2015 per la sezione Musica Vocale da Camera. In teatro ha debuttato nel ruolo di Paoluccia nell’opera La Cecchina o la buona figliola di N.Piccinni, è stata Mariuccia, ne I due timidi di N.Rota e la Vecchia Madre ne Le sette canzoni di G.F.Malipiero, Curra ne La forza del destino, la Dama nel Macbeth e Ines ne Il trovatore di G.Verdi, il Ministro ne Il vestito nuovo dell’imperatore di P.Furlani, Silvia nell’opera di Mascagni Zanetto, Susanna ne Il segreto di Susanna di E.Wolf-Ferrari e Pamina ne Il flauto Magico di Mozart. Non vincolata ad un unico genere, ha avuto modo di eseguire repertorio liederistico (J.Brahms, F.Schubert, R.Schumann), repertorio italiano (R.Leoncavallo, Ottorino ed Elsa Respighi, G.Sgambati, P.A.Tirindelli, F.P.Tosti), repertorio europeo ed mondiale (L.Bernstein, B.Britten, M.De Falla, G.Fauré, A.Ginastera, M.Ravel, D.Šostakovič, P.I.Tchaikovsky), per formazioni cameristiche e orchestrali, dedicandosi anche al repertorio sacro. Interessata alla sperimentazione e alla musica moderna e contemporanea, ha eseguito musiche di repertorio quali L.Berio, L.Nono, G.Petrassi e di compositori viventi quali M.Lenzi, C.Pasquotti, A.Costantini, R.Spinosa, N.Evangelisti, F.Zorzini, E.Marcuzzo, G.Sparano, A.Zambon. E’ inoltre laureata con il massimo dei voti e la lode in Beni Culturali presso l’università Ca’ Foscari di Venezia con una tesi sui gioielli nell’opera lirica. Attualmente è insegnate di canto lirico presso l’Accademia Musicale di Sacile.



RUGGERO SPAGNOL, pianoforte

Inizia giovanissimo lo studio del pianoforte presso l’Associazione Musicale Vincenzo Ruffo di Sacile e nell’anno 2010, sotto la guida del M° Dewis Antonel, consegue brillantemente da privatista il diploma di strumento presso il Conservatorio Statale di Musica Jacopo Tomadini di Udine. Ha partecipato a masterclass tenute dal M° Siavush Gadjiev e dalla Prof.ssa Christine Meyr presso il Conservatorio di Venezia e a numerosi corsi di perfezionamento sotto la guida del M° Marian Mika presso il Masterclass internazionale Città di Latisana e i Corsi di Alto Perfezionamento in pianoforte di Monfalcone e Gressoney (AO). Collabora frequentemente con diversi strumentisti e cantanti lirici. È attivo anche in campo didattico, insegnando presso l’Associazione Musicale Vincenzo Ruffo di Sacile. Nell’ottobre 2016 consegue il titolo di dottore di ricerca presso la Scuola Superiore di Studi Storici di San Marino.